Il mio impegno

Negli ultimi sei mesi le chiusure di aziende hanno superato le aperture nella provincia pistoiese, con il peggior saldo da molti anni a questa parte: il nostro territorio sta soffrendo il Coronavirus, e con esso tante famiglie.

Molte imprese, compresa la mia, hanno dovuto lottare per difendere le quote di mercato e garantire stabilità ai lavoratori. E mi sono chiesta: come posso rendermi utile ai miei concittadini?
Con la buona politica nelle istituzioni, di valore e ben collegata al territorio.

Servono conoscenza delle norme, competenze imprenditoriali e relazioni politiche nazionali e internazionali per rendere Pistoia sempre più protagonista in Toscana, in Italia e in Europa: per questo ti chiedo la preferenza alle elezioni regionali del 20 e 21 settembre 2020.

Per una Toscana europea, libera, innovativa.

Europea perché sono in Europa i nostri principali sbocchi di mercato ed è anche con i fondi europei che supereremo le emergenze e daremo nuovo slancio al turismo, alle imprese e al nostro tessuto sociale.

Libera di partecipare e decidere del proprio futuro in base alle competenze e alla passione di chi la rappresenta.

Innovativa grazie alle proposte che Italia Viva e +Europa stanno mettendo in campo e alla valorizzazione delle eccellenze che ci rendono uno dei territori più importanti del Paese, investendo nel Green new deal, cercando fondi europei in Regione per la riconversione ecosostenibile del florovivaismo, settore di punta del pistoiese.

La nostra Toscana

Europea

Per i nostri territori, per noi

Non possiamo più perdere un singolo euro di bando europeo che potrebbe invece arrivare sul territorio pistoiese, in stretto raccordo coi nostri comuni.
Daremo nuova spinta al turismo intercettando almeno 10 milioni di euro per la nostra provincia, rivitalizzando il settore termale a partire da Montecatini, la montagna con le sue bellezze, incentivando il cicloturismo e l’attrattività della nostra Pistoia.

Libera

Per scegliere il nostro futuro

Libera di scegliere, di ripartire, di partecipare. Di poter fare impresa puntando su nuovi investimenti, economia verde e sostenibilità per superare la crisi COVID. Di poter crescere i nostri ragazzi e le nostre famiglie. Di poter decidere con Eugenio Giani Presidente della Regione Toscana il nostro futuro, progettando assieme al Governo l’utilizzo dei fondi europei previsti dal Recovery Fund. Di poter sviluppare i nostri territori con il progetto di Italia Viva, di +Europa e di chi sceglie il merito e le idee.

Innovativa

Per la piccola e media impresa, la viabilità, l’ambiente

La PMI pistoiese deve essere accompagnata nel processo di crescita post-COVID con nuove energie e competenze: un saldo negativo di imprese aperte-chiuse negli ultimi sei mesi nel pistoiese è un dato che non ci possiamo più permettere.
Il Green New Deal ci impone di affiancare le aziende nell’attuazione di soluzioni produttive sempre meno impattanti sull’ambiente. Occorre incentivare la ricerca scientifica ed il sostegno economico alla riconversione ecosostenibile dei vivai con uno stanziamento regionale ad hoc, non lasciando nessuno indietro.
Pistoia ha bisogno di infrastrutture sportive degne di essere chiamate tali: un vero palasport, una piscina olimpionica, campi da calcio all’avanguardia.
Puntiamo su viabilità, anche per i territori della montagna, sbloccando la grande opera della Terza Corsia, con barriere fonoassorbenti e casello per Pistoia Sud.

10 proposte per la nostra provincia

1

fondi europei

  • Per i nostri territori è essenziale saper intercettare quanto destinato alla Toscana dal Recovery Fund: servono competenze e idee giuste;
  • È necessaria un’agenzia regionale che possa analizzare e pianificare le esigenze dei singoli territori e distribuire i fondi sulla base di criteri che facciano emergere le aree più colpite dalle conseguenze del COVID;
  • Ai fondi europei vanno affiancati strumenti concreti per facilitare l’accesso al credito agevolato per tutta la piccola e media impresa e tutte le categorie produttive incentivando anche la nascita di start-up.
2

Florovivaismo e territorio

  • Puntare sul Green New Deal pistoiese con pieno sostegno alla riconversione ecosostenibile del florovivaismo con stanziamenti ad hoc all’interno dei fondi previsti per l’Agricoltura nel bilancio regionale, da impiegare soprattutto nella ricerca di soluzione produttive non impattanti sull’ambiente, valorizzando i benefici che le piante apportano alla salute delle persone;
  • Semplificare e incentivare gli affidamenti sul verde pubblico ai privati.
3

Turismo e terme

  • Piano di impatto urbano e ambientale per permettere la realizzazione di dehors tutto l’anno in tutti i comuni del territorio per far fronte all’emergenza COVID senza sacrificare i nostri esercenti;
  • Montecatini e il turismo termale post-COVID hanno bisogno di supporto per superare l’emergenza: serve un piano da 10 milioni di euro, con aperture anche ai privati e incentivi finanziari alle strutture alberghiere per la promozione del territorio;
  • I dati relativi al turismo estivo 2020 ci segnalano un rinnovato interesse per la nostra montagna: occorre un progetto complessivo che proponga la montagna pistoiese come meta di cicloturismo e turismo ‘slow’ particolarmente attento a famiglie, bambini e anziani.
4

Biennale di Pistoia

  • Istituzione del Festival internazionale dei Giardini a Pistoia, un laboratorio internazionale biennale della creazione contemporanea di giardini con paesaggisti provenienti da tutto il mondo.
5

Infrastrutture e viabilità

  • Programma ben definito tra Regione e Governo per la realizzazione della Terza Corsia e il casello di Pistoia Sud con pannelli fonoassorbenti;
  • Piena funzionalità delle strade e delle ciclovie montane;
  • Potenziamento del tratto ferroviario Firenze-Viareggio;
  • Creazione della pista cicabile ‘Tre Fiumi’ il più possibile adiacente ai corsi d’acqua dell’Ombrone, della Bure e della Brana.
6

Scuola

  • Patto per la Scuola tra Comuni, Provincia e Regione che porti, tra le altre proposte, all’aumento del finanziamento regionale per l’edilizia scolastica per affrontare il futuro in piena sicurezza;
  • Sostenere l’istituzione di una scuola di specializzazione in metalmeccanica sul territorio a partire dall’ITTS ‘Fedi-Fermi’ di Pistoia.
7

Sanità e servizi

  • La recente pandemia ha dimostrato che occorre rafforzare l’offerta dei servizi ospedalieri territoriali, con particolare attenzione agli ospedali di Pistoia, di San Marcello e di Pescia nell’Area Vasta, con la possibilità concreta di decentrare in detti presidi ospedalieri parte dei pazienti accentrati attualmente su quello di Careggi a Firenze con progetti di specializzazioni e cure;
  • Destinare assegni per cure e servizi alle famiglie con malati di demenze, patologie rare o gravemente invalidanti a carico in ogni Comune con finanziamenti regionali dedicati.
8

Sport

  • Reperire i fondi per l’adeguamento del PalaCarrara;
  • Attivare un percorso per progettare la piscina olimpionica per Pistoia;
  • Riammodernamento degli impianti sportivi su tutto il territorio, invitando i Comuni a dare in gestione gli impianti per almeno 20 anni con incentivi per le ristrutturazioni anche in project financing con privati, concedendo sgravi fiscali alle associazioni sportive interessate;
9

Famiglia

  • Il Family Act – la legge delega che riordinerà tutti i sussidi statali alle famiglie con figli a carico fino ai 21 anni in un unico assegno universale – andrà integrato dalla Regione per garantire il servizio nidi gratuito per tutti;
  • Nel 2020 non sono accettabili né barriere architettoniche, né barriere di genere, né barriere culturali;
  • Lo spazio per i giovani deve comunque andare a braccetto con la tutela degli anziani: la Regione dovrà impegnarsi ancora di più per il loro sostegno e la loro assistenza in caso di situazioni di difficoltà.
10

Promozione del territorio

  • Dobbiamo ritornare a raccontare le bellezze del nostro territorio ed è necessario stanziare fondi per una comunicazione 4.0, che coinvolga anche il pubblico più giovane per promuovere l’arte, le esposizioni museali, il patrimonio monumentale ed architettonico della provincia.

Contatti

Sono pronta ad ascoltare, confrontarmi, accogliere buone idee e critiche. Questo è il modulo col quale chiunque può raggiungermi.

Comitato elettorale LISA INNOCENTI
Via della Rosa, 46/50
51100 Pistoia (PT)
Tel 366.7241301